Una rivista dedicata ai Medici Veterinari con contenuti provenienti da tutto il mondo

Numero 26.1 Cardiologia

Quale approccio... Un cucciolo giovane con soffio cardiaco

Pubblicato il 10/03/2021

Scritto da Hannah Hodgkiss-Geere

Disponibile anche in Français , Deutsch , Español e English

I soffi cardiaci del cucciolo sono un riscontro clinico comune per molti veterinari. Sono generalmente identificati alle visite di routine per la prima vaccinazione e hanno quindi le caratteristiche di soffi “occasionali”, anche se alcuni vengono talvolta alla luce osservando i segni clinici di una cardiopatia. 

Ascite in un Bulldog Inglese con stenosi polmonare e displasia della tricuspide gravi.

Key points

I soffi cardiaci del cucciolo sono un riscontro comune ma la loro importanza può variare di parecchio.


Comprendere l’anatomia e la fisiologia cardiaca facilita la localizzazione e il tempo di comparsa dei soffi.


La valutazione e la descrizione accurata del soffio consentono di creare una lista di diagnosi differenziali.


L’identificazione tempestiva e il trattamento precoce di molte anomalie cardiache congenite si traducono in un esito a lungo termine migliore per il paziente.


Qualsiasi soffio cardiaco giustifica il rinvio a un cardiologo per ottenere una diagnosi accurata con l’ecocardiografia.


Introduzione

I soffi cardiaci del cucciolo sono un riscontro clinico comune per molti veterinari. Sono generalmente identificati alle visite di routine per la prima vaccinazione e hanno quindi le caratteristiche di soffi “occasionali”, anche se alcuni vengono talvolta alla luce osservando i segni clinici di una cardiopatia. I proprietari possono essere molto angosciati dalla diagnosi di soffio nel cucciolo, ed è quindi essenziale che il veterinario li consigli e rassicuri. La conoscenza della diagnosi differenziale, come pure dell’importanza e dell’approccio per ogni tipo di soffio, sono fondamentali per contribuire a fornire in ogni caso il trattamento più appropriato. Nel caso venga identificato un soffio clinicamente importante, va sempre considerata e proposta al proprietario una visita specialistica presso un cardiologo.
 

Sei pronto ad avere accesso a più contenuti?

Chiunque lavori nel campo della Medicina Veterinaria può registrarsi al nostro sito per accedere a contenuti esclusivi.

Registrati

Sei già registrato/a? Fai Log in qui