Una rivista dedicata ai Medici Veterinari con contenuti provenienti da tutto il mondo

Numero 26.1 altro: scientifici

Guida rapida a... Terapia intensiva dei cuccioli neonati

Pubblicato il 25/03/2021

Scritto da Renata Azevedo de Abreu e Camila Vannucchi

Disponibile anche in Français , Deutsch , Español e English

I cuccioli del cane e del gatto sono meno sviluppati alla nascita rispetto ad altre specie e non sono rari tassi di mortalità elevati nelle prime due settimane di vita. Un cucciolo neonato è a rischio di ipossia e può sviluppare ipotermia (date le sue limitate funzioni di termoregolazione) e infezione (a causa del sistema immunitario immaturo).

Valutazione della frequenza cardiaca e respiratoria mediante auscultazione cardiopolmonare.

I cuccioli del cane e del gatto sono meno sviluppati alla nascita rispetto ad altre specie e non sono rari tassi di mortalità elevati nelle prime due settimane di vita. Un cucciolo neonato è a rischio di ipossia e può sviluppare ipotermia (date le sue limitate funzioni di termoregolazione) e infezione (a causa del sistema immunitario immaturo). Anche altri problemi, ad esempio disidratazione e ipoglicemia, possono causare morbilità e mortalità. La terapia intensiva del neonato deve pertanto essere finalizzata a prevenire i principali fattori scatenanti (Figura 1) e questo breve articolo offre consigli medici sulle modalità per massimizzare la sopravvivenza del cucciolo.

Figura 1. Principali punti di vulnerabilità nei cuccioli neonati.

Sei pronto ad avere accesso a più contenuti?

Chiunque lavori nel campo della Medicina Veterinaria può registrarsi al nostro sito per accedere a contenuti esclusivi.

Registrati

Sei già registrato/a? Fai Log in qui