Una rivista dedicata ai Medici Veterinari con contenuti provenienti da tutto il mondo

Numero 28.1 altro: scientifici

Quale approccio... La pododermatite canina

Pubblicato il 06/08/2020

Scritto da Rosanna Marsella

Disponibile anche in Français , Deutsch , Polski , Español e English

A prima vista, i cani con pododermatite interdigitale possono essere banali e facili da curare, ma le insidie possono attendere al varco il veterinario sprovveduto; Rosanna Marsella fornisce una panoramica di un disturbo clinico che può essere molto complesso e dà alcuni consigli utili per la diagnosi e il trattamento.

Quale approccio... La pododermatite canina

Punti Chiave

La pododermatite canina può essere di natura primaria o secondaria e il veterinario deve seguire un approccio logico per accertare l’eziologia sottostante.


Identificare la distribuzione e il tipo di lesioni primarie è un passaggio essenziale per formulare la diagnosi.


Gli acari del genere Demodex vanno sempre considerati come possibile causa della pododermatite.


Alcune cause di pododermatite colpiscono non solo la cute coperta di peli ma anche le unghie, cosa che può essere d’aiuto nella diagnosi differenziale della malattia sottostante.


Sei pronto ad avere accesso a più contenuti?

Chiunque lavori nel campo della Medicina Veterinaria può registrarsi al nostro sito per accedere a contenuti esclusivi.

Registrati

Sei già registrato/a? Fai Log in qui